DENTISTA E ORTODONTISTA, QUALI SONO LE DIFFERENZE?


Molte volte ci troviamo in una situazione in cui parliamo in modo indistinto di dentista e ortodontista. Agiamo in modo scorretto dal momento che questi termini identificano soggetti con ruoli differenti oltre che con competenze diversificate.

Scopriamo insieme le differenze.

Si dice dentista il professionista ovvero il medico titolare di una laurea in Medicina e Chirurgia, con una specializzazione in Odontostomatologia.

Nello specifico questi è il soggetto che deve prevenire, diagnosticare e curare tutte le patologie di interesse dell’apparato dentario.

Rappresenta il soggetto che ha il compito di verificare, monitorare lo stato di buona salute orale dei suoi pazienti tramite visite di controllo, sedute di igiene professionale, all’educazione dall’igiene orale domiciliare; si occupa di diagnosticare eventuali patologie o imperfezioni del cavo orale.

Il dentista è anche colui che è responsabile di svolgere le cure necessarie, come otturazioni, estrazioni, devitalizzazioni, installazione di ponti, impianti, protesi e di prescrivere apparecchi ortodontici.

Il dentista è lo specialista di endodonzia, implantologia, odontoiatria pediatrica, parodontologia, prostodonzia, gnatologia.

Differente è il ruolo dell’ortodontista nonché un dentista specializzato in ortognatodonzia. Questo significa che suddetto professionista è colui che si occupa solo di correggere eventuali imperfezioni o malformazioni con riferimento alla mascella ed all’allineamento corretto dei denti. L’ ortodontista agisce sulle anomalie che possono esercitare un impatto negativo tanto a livello estetico quanto a livello fonatorio e masticatorio.


0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti