ABLAZIONE DEL TARTARO... DI COSA SI TRATTA?!


Conosciuta come Pulizia dei denti e denominata in modo specialistico come ablazione del tartaro, costituisce l’azione atta a eliminare la placca e il tartaro che si formano nel cavo orale ricoprendo i denti. Questa si connota come la pratica atta a rimuovere l’accumulo di tartaro imputabile alla mancata igiene orale professionale. L’ablazione serve, quindi, per garantire e ripristinare la corretta igiene orale dei colletti dentari. Questo trattamento è molto importante dal momento che serve per evitare l’accumulo di batteri sotto le gengive; questi possono mettere a repentaglio la salute della nostra bocca. Una mancata pulizia può essere la determinante di patologie come la gengivite e la parodontopatia, che a loro volta si pongono anche come le determinanti di carie spesso difficili da diagnosticare e curare in quanto nascoste.

Dal punto di vista tecnico e pratico il processo di ablazione del tartaro è effettuata per mezzo di uno specifico strumento, ovvero l’ablatore. Questo si basa sulla emissione di ultrasuoni che sono atti a fare vibrare una punta metallica la quale serve per riuscire a rimuovere il tartaro riuscendo a toglierlo dalle pareti dentali. Successivamente si procede a passare una base di fluoro con uno spazzolino rotante che ha lo scopo di lucidare le eventuali asperità.

Si ricorda che questo processo di ablazione del tartaro può essere eseguito anche per mezzo dell'ausilio di strumenti manuali che tolgono comunque il tartaro.

Il trattamento è semplice e non rischioso. Dal momento che il trattamento si basa su ultrasuoni risulta importante fare delle considerazioni particolari e attuare delle accuratezze per i portatori di pacemaker e defibrillatori impiantati.

Presso DENTAL BAC solo per il mese di GIUGNO l’ablazione del tartaro subordinata alla prima visita è gratuita. Non perdere l’occasione!

1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti